EROSIONI

concorso di fotografia 2020/2021

"EROSIONI". Il concorso fotografico, prima iniziativa dell'Osservatorio

La prima iniziativa dell’Osservatorio è il lancio di un concorso sul tema dell’erosione costiera, attraverso racconti fotografici che mettano in evidenza i cambiamenti che stanno avvenendo lungo le aree costiere italiane. L’erosione è un fenomeno che contraddistingue da sempre i litorali, per ragioni naturali e antropiche, ma che nei prossimi anni diventerà ancora più urgente e importante, da studiare e comprendere nelle sue dinamiche: per i cambiamenti climatici che già caratterizzano il Mediterraneo e sempre più lo influenzeranno con l’innalzamento del livello dei mari e gli impatti di fenomeni meteorologici sempre più rilevanti.

CONCORSO APERTO

dal 21 Luglio al 31 Dicembre 2020

Consulta i documenti

media partner:

DEADLINE

31 Dicembre 2020

PREMI

Al vincitore_

un monopattino elettrico

Al secondo classificato_

una bicicletta pieghevole

+

Menzioni speciali

a discrezione della giuria

GIURIA

Alex Giuzio_ Giornalista

Michele Manigrasso_ Architetto

Enzo Pranzini_ Geologo

Luca Tamagnini_ Fotografo

Alessandra Viola_ Giornalista

OBIETTIVI DEL CONCORSO

Il Concorso vuole contribuire a comprendere i processi in corso lungo le coste - tra spiagge, sistemi rocciosi, aree infrastrutturate e urbane - per capire i processi di erosione avvenuti e gli interventi realizzati per la difesa della costa, le trasformazioni che hanno interessato manufatti, porti e paesaggi naturali. Per questo, i partecipanti dovranno raccontare le coste italiane, anche nel rapporto tra litorali e aree urbane, le presenze storiche in uso, attive, abbandonate, qualificate o degradate.

 

E' richiesta una narrazione fotografica che faccia comprendere i processi di erosione dovuti alla forza del mare e alle correnti, al passare del tempo e alle opere di difesa realizzate lungo la costa, all’impatto di fenomeni meteorologici, anche per comprendere in che direzione dovrebbero andare gli interventi di adattamento ai cambiamenti climatici e di riqualificazione dei paesaggi costieri. 

COME PARTECIPARE

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i fotografi professionisti o dilettanti, senza restrizioni di età e nazionalità. I concorrenti devono presentare un progetto fotografico composto da un massimo di 5 immagini, in b/n o a colori, realizzate con qualunque dispositivo anche digitale, e legate tra loro da un tema, da un racconto, secondo un criterio personale scelto dall’autore (non necessariamente cronologico). Non sono ammessi fotomontaggi, collage o doppie esposizioni. Sono consentiti interventi di post-produzione delle immagini, che non alterino la sostanza dello scatto originale. 

I file delle immagini, ciascuna in formato jpg 300dpi, di dimensioni 20X30cm, dovranno pervenire tramite wetransfer all’indirizzo opcitaliani@gmail.com entro il 31 Dicembre 2020. Insieme alle foto, dovrà essere allegata la “Scheda di partecipazione”, scaricabile da questa pagina, con indicato il titolo dello scatto, data e luogo delle singole immagini, nome e cognome dell’autore, telefono ed indirizzo mail per comunicazioni. 

PREMI E COMUNICAZIONE DEI RISULTATI

1 Marzo 2021_ in questa pagina, proclamazione dei vincitori.

L’autore della foto vincitrice riceverà come premio un monopattino elettrico, il secondo classificato una bici pieghevole. La giuria si riserva la possibilità di assegnare altre menzioni per foto particolarmente significative. Gli esiti del concorso saranno oggetto di una specifica attività di comunicazione, presso media e siti web. Le fotografie saranno pubblicate sul sito dell’Osservatorio.

 

Verranno organizzate mostre di presentazione dei lavori e altre iniziative, tra cui la pubblicazione dei risultati. La mostra fotografica diventerà itinerante per tutti i circoli i Legambiente, Istituzioni ed Associazioni che ne faranno richiesta.

by Legambiente

logo osservatorio - Copia.png

L’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, con il supporto scientifico di ricercatori e docenti delle Università di Pescara, Ancona, Bari, Ascoli, Firenze, Genova, Messina, Milano, Trento, Venezia e di enti di ricerca come CRESME, ENEA, GNRAC, INGV, intende aumentare e allargare l’attenzione nei confronti delle aree costiere e dei fenomeni di trasformazione in corso. Cambiamenti climatici, consumo di suolo, dinamiche sociali e nuovi modelli di turismo sono alcuni dei temi affrontati, rispetto ai quali la pianificazione dovrà dare risposte per il futuro dei paesaggi costieri italiani.

Sede di Roma

LEGAMBIENTE ONLUS

via Salaria, 403 00199 Roma

Sede di Pescara

STUDIO [OPS!]

via Tirino 138, 65129 Pescara

+39 (0)6 86268331

Lun - Ven. 9.00 - 18.00

Lun - Ven. 9.00 - 18.00

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Profilo O.P.C.I.
  • YouTube

VEDI ANCHE

2020 © LEGAMBIENTE ONLUS  |  Web Designer Michele Manigrasso e Marilina Listorti  |  Privacy Policy  |  Creato con Wix.com